Tutti gli istruttori

Fabrizio Archetti

Fabrizio Archetti

Fabrizio Archetti è nato a Bergamo l'11/04/1974 nel segno della Tigre. All’età di 6 anni inizia la sua carriera nelle arti marziali praticando il Judo con il M° Gamba fino ad ottenere la cintura marrone.

Nel 1992 approda al Wushu Kung-Fu, arte marziale cinese, con il M° Pasotti presso l’Accademia Budokway di Bergamo. Dal 1992 al 1999 approfondisce e pratica gli stili cinesi di Taolu tradizionali (Shaolin, HungGar, Meihua) e moderni (Chang Quan, Nan Quan, Taiji Yang) fino alla pratica del combattimento libero cinese (Sanda).
Dal 2000, al ritorno da un corso tecnico in Cina, inizia ad insegnare Wushu mantenendosi aggiornato con corsi in Italia e all’estero.
Diventa 2° duan federale nella Fiwuk-coni.
Lo studio del Taijiquan ed il Qigong come ricerca del benessere secondo la filosofia cinese, lo porta nel 2011 a sviluppare il progetto denominato “TaiJi in cammino” integrandolo con la specializzazione nel Daoyin del M° Fabio Smolari.
Consegue il diploma di insegnante di DAOYIN per la DYYSG-Italia, l’unico Istituto Italiano riconosciuto dal Professore Zhang Guangde. Nel 2013 partecipa per la Fiwuk-coni alla gara “5° International Health QiGong Tournament and Exchange” a New York aggiudicandosi 2 medaglie d’argento e studiando i QiGong con i docenti di riferimento della Chinese Health QiGong.
Nell'a.s. 2013-2014 ha diffuso le basi del protocollo di Daoyin presso i Gruppi di Cammino di Bergamo e provincia.
Oggi insegna a Bergamo e provincia.
 

OYIN (QiGong) – Yoga Cinese

Tecnica posturale psicofisica cinese dalle radici antichissime finalizzata originariamente sia alla cura della salute che alla purificazione del corpo e dello spirito.  
Il dàoyin è il risultato di una lunga e profonda ricerca condotta dal professor Zhang Guangde dell'Università per l'Educazione Fisica di Pechino.
I suoi movimenti morbidi, fluidi ed armoniosi sono studiati per facilitare il deflusso dell'energia vitale in tutto il corpo, sciogliere le articolazioni, tonificare e ossigenare i muscoli, rilassare il sistema nervoso.
Adatto a tutte le età anche a chi può avere problemi nella deambulazione
 

 

 Il corso si tiene il MARTEDI` dalle 8.30 alle 9.30 e il MERCOLEDI` dalle 20.00 alle 21.00 
presso il Centro Terza età del Villaggio degli Sposi
  •  Il MARTEDì e il VENERDì il corso si tiene presso la Sede di Ananda, in via A. Maj 10/i, Bergamo

   Base: ore 17.30-18.30. Dai 4 ai 6 anni

Avanzato: ore 18.30-19.30. Dai 7 ai 9 anni 

 

  • Il LUNEDì, PER BAMBINI E RAGAZZI DAI 6 ANNI IN POI, il corso si tiene presso il Centro Polivalente di Curno, via IV Novembre n.25, Curno

Base: ore 17.15-18.15. Dai 6 ai 14 anni

 

  • Il MERCOLEDì, PER BAMBINI E RAGAZZI DAI 6 ANNI IN POI, il corso si tiene presso la palestra della scuola Biffi, via S. Tomaso de' Calvi n.11, Bergamo

Base: ore 18.00-19.00. Dai 6 ai 14 anni

Avanzato: ore 18.30-19.30. Dai 6 ai 14 anni

 

Il Kung Fu è molto conosciuto grazie ai film, cartoni animati (Kung-Fu Panda) e fumetti. In lingua cinese significa: "la perfezione raggiunta con un lavoro costante". ll nome del corso contiene anche la parola WUSHU: "Arte Marziale".

Il Wushu sta ad indicare millenni di tradizione cinese riuniti in sport, salute e filosofia cinese. Il programma di allenamento sviluppa senza pericoli : coordinazione, velocità, forza esplosiva, eleganza, mobilità articolare, concentrazione e memoria, parallelamente a doti come pazienza, rispetto, disciplina, umiltà e perseveranza. L'obiettivo principale del corso di Wushu Kung-Fu rimane sempre quello di donare una crescita armoniosa seguita dalla scoperta della cultura cinese, creando così un legame di consapevolezza nella pratica sportiva. La pratica del Wushù prevede lo studio di forme individuali, in coppia o in gruppo, a mani nude o con armi (bastone, sciabola, lancia, spada, alabarda, catena, ecc..), senza pericoli per sé e gli altri, in quanto viene insegnato con tecniche e strumenti (armi in legno, percorsi e giochi motori, …) adeguate all’età dell’atleta. Il Wushu ha un'azione di equilibrio (dal Tao) poiché allenta la tensione o rinvigorisce il carattere in base all'individuo che lo pratica. Il WUSHU è uno sport che alimenta l'amicizia dentro e fuori la palestra.

 

 

 TAIJIQUAN (stile Yang e Chen)

arte marziale dolce

Nato come tecnica di combattimento, è oggi conosciuto in occidente soprattutto come ginnastica e come tecnica di medicina preventiva.
Il Tàijíquán è caratterizzato da movimenti lenti, armoniosi e continui, con un respiro regolare e senza affanno.
E` la più antica disciplina cinese che esprime concentrazione, tecnica, agilità, forza e resistenza.
La diversità degli stili (Yang e Chen) insegnati comporta un'evoluzione continua del Tàijíquán nell'autodifesa.
 
Adatto a tutte le età come ginnastica, ma per i giovani diventa una vera e propria arte marziale dolce.
 
 
Il corso si tiene il MERCOLEDì dalle 20.00 alle 21.00
presso il Centro Terza età del Villaggio degli Sposi
 Il LUNEDì il corso si tiene presso la Sede di Ananda, in via A. Maj 10/i, Bergamo 
Il MERCOLEDì il  corso si tiene presso la palestra della scuola Biffi, via S. Tomaso de' Calvi n.11, Bergamo
 
La parola Wushù significa "Arte Marziale". ”Marziale" perché consiste nello studio di tecniche applicabili al combattimento, "arte" perché il suo scopo non è solo il conseguimento della supremazia nello scontro, ma soprattutto il raggiungimento con un lavoro costante di una rara e raffinata "maestria" (Gong-Fu o kung-fu) nell'uso del corpo. Il Wushù indica dunque millenni di tradizione cinese riuniti in Sport, Salute e Filosofia cinese.
 
Il Wushù KungFu (taolu) è una serie di movimenti concatenati delle arti marziali cinesi, in italiano può essere reso come “forma” o “sequenza”. 
Più specificatamente si tratta di una sequenza di tecniche prestabilite, sia di attacco che di difesa, atte a migliorare l’abilità tecnica, la coordinazione, la potenza, la velocità e la resistenza del praticante. Attraverso gli esercizi si accresce la forza, la velocità, l’agilità, la flessibilità e la resistenza, viene stimolato lo sviluppo fisico e ci si addestra nella tecnica di difesa e di attacco.
 
Lo studio include anche la conoscenza delle 4 armi di base: il bastone, la sciabola, la spada e la lancia.
 
Da Sun Zi Bing Fa (l’Arte della Guerra di Sun Tzu):
 “La velocità dell’ acqua impetuosa giunge a sommuovere i massi.  
  Questa è forza.
  La fulmineità del falco permette di colpire e dilaniare. Questo è tempismo.”
 
 
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a renderli il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizzando tali servizi e navigando i nostri siti, accetti implicitamente il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni sui dati registrati dai cookie, si prega di consultare la nostra Privacy Policy.