fbpx

Omotossicologia e Omeopatia

L’organismo umano è un sistema dinamico e ogni individuo è continuamente soggetto all’entrata di una grande quantità di tossine provenienti dall’esterno e dall’interno. Se le tossine non vengono eliminate correttamente, l’organismo cercherà di compensare innescando meccanismi  autodifensivi, fino al plausibile sviluppo di un disturbo o una malattia.

I farmaci omotossicologici e omeopatici stimolano la capacità di autoguarigione del paziente attraverso il ripristino delle sue capacità chimico biologiche, enzimatiche, immunologiche, emuntoriali, e portano alla definitiva eliminazione del carico tossico responsabile della malattia e quindi alla vera guarigione.

Le indicazioni terapeutiche sono le stesse della medicina tradizionale occidentale. Quello che cambia è l’approccio del medico verso il paziente e la visione della “malattia”. 

Alcuni hanno definito l’OmotossicologiaOmeopatia del 2000”, altri vi hanno visto il punto d’incontro tra il geniale empirismo di Hahnemann, l’affascinante filosofia medica orientale e il rigoroso scientismo occidentale imperniato sulla sperimentazione oggettiva.

In estrema sintesi, l’Omotossicologia, pur affondando le sue radici nell’Omeopatia classica, volge lo sguardo alla moderna Fisiopatologia e a questa si rifà in sede di diagnosi, tornando però ad avvalersi di sostanze preparate secondo i canoni della farmacopea omeopatica in sede di terapia.

Prezzo

1° Visita € 150, controllo €125

Durata

1°visita 90 min, controllo 60 min

Per ulteriori informazioni

Tel. 035 210 082